Loading...
Riccardo Marchina2020-03-30T08:40:39+01:00

Chi sono?

Un creativo, un scrittore e un padre.

“Scrivo romanzi e racconti di una Torino cosmopolita, multietnica e… lontana dal centro”.

“Noi non ci realizziamo mai. Siamo due abissi: un pozzo che fissa il cielo”. (Fernando Pessoa)

Collabora come giornalista del Corriere di Chieri dal 1992, con Conexion Torino e altre testate locali.
Ha pubblicato diversi  romanzi :  “Brincadera”, “La piazza della zingara”, “L’agenzia dei segreti precari” e “Ballata per le spose” (Neos edizioni); e numerosi altri racconti, in diverse antologie.
Sono lavori molto interessanti, specchio reale di ambienti cittadini periferici in cui convivono le differenti realtà derivate dai flussi migratori degli ultimi anni, tali da determinare cambiamenti radicali nelle radicate consuetudini cittadine.
Marchina, classe 1972, è sposato ed è padre di tre figli. Di professione fa l’head hunter per Gedi srl, una società di consulenza e servizi nel settore HR.
In passato è stato responsabile di filiale, e poi di area, di una società di lavoro interinale, oggi agenzie per il lavoro.

Nel 2008 è  vincitore assoluto del Premio Superga della città di Torino con il racconto breve Il premio. Nello stesso anno si è classificato 2° assoluto al premio della Presidenza della Repubblica “Amico rom” della città di Lanciano (Chieti), con il romanzo La zingara e l’alchimista. Nel 2007 si è classificato 2° assoluto al medesimo premio con il racconto breve Drabarimòs. È autore del volume Brincadera, pubblicato nel 2007, e di numerose inchieste tra cui Allah e i Pokemon, sui figli degli stranieri residenti nell’area metropolitana torinese, pubblicato dal «Corriere di Chieri» e ripreso dal sito della Provincia di Torino.

Libri

C’è chi passa la vita a leggere senza mai riuscire ad andare al di là della lettura, restano appiccicati alla pagina, non percepiscono che le parole sono soltanto delle pietre messe di traverso nella corrente di una fiume, sono lì solo per farci arrivare all’altra sponda, quella che conta è l’altra sponda.
(José Saramago)

guarda i libri

Eventi e presentazioni

tutti gli eventi

Storie

Brevi racconti

Donne stanche

Fumo, poi ancora fumo. Dalle bocche dei bulgari non usciva altro che fumo. Dall’odore era un trinciato forte, di quelli che non si scordano. Lo era così tanto, che [...]

Un ponte

“Chiedo scusa, ma che cosa ha fatto ieri sera, l’Unione Sovietica?”. Quell’anziana mi fece la domanda in italiano stentato all’imbocco dello Stari Most, il celebre ponte di Mostar, la [...]

tutti i racconti

Parlano di me

tutte le testimonianze
Go to Top